Maria Assunta
Scrivici

info@ilbarattoloecotronei

Cascata del Piciaro

Cascata del Piciaro

(E) Escursionistico

Durata ca.
4:00 Ore
Lunghezza
11 Km
Ascesa Totale
450 mt
Discesa totale
Discesa totale
448 mt
Altezza max
1695 mt
Altezza min
1445 mt

Partendo dalla caserma del Gariglione (la vetta più alta della Sila piccola) presidio di storia legato allo sfruttamento del legname, ci si inoltra in un bosco incantato in cui faggi, abeti bianchi e pini larici – emblema della Sila – incrociano le loro storie e svettano maestosi regalando testimonianza di come ognuno di essi sia parte di una complessa comunità: basta solo osservare “il mondo di sotto” per comprendere come, a partire dal sottosuolo, essi si intersecano tra loro e con l’ambiente circostante per mantenersi in vita. Si “abbracciano”, si avvicinano, si strofinano per creare relazioni. È una sensazione meravigliosa entrare in questo mondo perché è come essere ovattati. Senti che ci sei, che sei là dentro ma è come averne una percezione rarefatta e non perché non sia reale quello che ci circonda quanto perché è armonico ed estasiante.

La finestra del fiume Tacina è uno scorcio meraviglioso che apre l’occhio ed il cuore su una valle straordinaria, casa di pascoli transumanti, meta ambita di ogni escursionista.

La cascata del Piciaro è un’altra meta che unisce la bellezza del territorio alla presenza dell’acqua, elemento onnipresente in questo luogo, a ricordarci come da essa prende forma la vita stessa.

È un cammino, un viaggio in cui l’uomo riesce ad entrare in contatto con la natura e a stabilire con essa un rapporto simbiotico alla ricerca della vera essenza della vita.

Guida Giovanni Vizza 

Guida Ufficiale del Parco della Sila e Guida AIGAE Tessera n° CL228

Scrivici su Whatsapp

Giovanni

Maria Assunta

Prenota la tua escursione

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, il suo utilizzo è soggetto alla Privacy Policy e ai termini di utilizzo di Google.