Maria Assunta
Scrivici

info@ilbarattoloecotronei

Spazio famiglia Cotronei CO.PRO.SS.

Condividi

Spazio per la famiglia

Percorsi di educazione ambientale e laboratori di riciclo creativo

Il Barattolo Ecotronei a cura di: Giovanni Vizza e Maria Assunta Albi.

 

Proporre oggi ai giovanissimi dei progetti relativi all’educazione ambientale ed al riciclo creativo risulta quasi una sfida, ma allo stesso tempo è un modo per stimolare la genialità, la creatività e l’inventiva delle giovani menti che ci troviamo davanti.

È stato così per i bambini dello Spazio per la famiglia.

Li abbiamo ospitati nella sede della nostra associazione dov’è presente un laboratorio permanente di riciclo creativo ed un’esposizione dei prodotti del laboratorio stesso. Questo ha dato la possibilità ai ragazzi di trovare un mondo nuovo e di comprendere come sia possibile che da materiali in disuso si possa costruire ciò che si vuole.

Trovarsi in un siffatto posto li ha posti in una diversa dimensione: in un certo senso è come se fossero stati catapultati in un’altra realtà dove la forza per crescere e risolvere le questioni la si trova dentro di sé e non la si compra al supermercato. Questo argomento ha una forza esplosiva sulla mente dei ragazzi e sulla possibilità che essi hanno di autodeterminarsi e compiere le loro scelte con consapevolezza.

I ragazzi sono rimasti incuriositi ed incantati da questo perché hanno scoperto che per mettere in piedi un lavoro bisogna prima progettarlo. E si sono impegnati fisicamente nella realizzazione del progetto, lo hanno riportato su carta e poi sono passati alla fase manuale grazie alla quale hanno imparato alcune tecniche di base e qualche segreto di realizzazione rispetto agli oggetti proposti.

Considerato poi che i laboratori sono stati proposti il 29 novembre e il 5 dicembre, quindi in periodo prenatalizio, abbiamo pensato di realizzare un albero di natale dove appendere i lavoretti che è poi stato esposto in occasione dei mercatini di Natale.

L’entusiasmo dei ragazzi rispetto al progetto, la loro creatività, la voglia di mettersi in gioco e la curiosità generale hanno dimostrato che siffatti progetti producono stimoli positivi che i giovani applicano anche fuori dal contesto. Pertanto sono forieri di ulteriori situazioni di duplicazione positiva.