Maria Assunta
Scrivici

info@ilbarattoloecotronei

Abbazia Florense

Condividi

L’Abbazia Florense è un’abbazia situata a San Giovanni in Fiore, in provincia di Cosenza. È uno dei più grandi edifici religiosi della Calabria e, grazie all’imponenza dell’intero complesso badiale è considerato, insieme al santuario di San Francesco di Paola, il più importante edificio religioso della provincia di Cosenza. Fa parte dell’arcidiocesi di Cosenza-Bisignano. Fu il primo edificio di San Giovanni in Fiore, decretando così la nascita del borgo.

Tesoro di arte e cultura, emblema di una tradizione culturale e spirituale il cui nome è legato alla figura dell’abate Gioacchino da Fiore, è uno dei più grandi edifici religiosi della Calabria.

Gioacchino da Fiore grande profeta rivoluzionario e uomo di profonda fede, nacque a Celico in provincia di Cosenza tra 1130 e il 1135, in una ricca famiglia borghese che le permise di studiare nei più famosi monasteri del territorio.

Qui si radica la sua fede e le sue convinzioni, entrando così a far parte dell’ordine cistecercense nell’Abbazia di Santa Maria di Corazzo, dove visse per cinque anni scrivendo il “De vita sancti benedicti et de officio divino secundum riuscita doctrinam”.

Abbandonata l’abbazia e l’ordine dei cistercensi, si ritirò nell’eremo di Pietralata. Nel 1191, Gioacchino risalì in Sila assieme a Raniero di Ponza, precisamente tra il fiumi Neto e Arvo in un territorio chiamato Jure Vetere (antico fiore) costruendo così il Protocenobio di Jure Vetere  con l’aiuto di una comunità di eremiti. Questi luoghi furono battezzati San Giovanni e affiancati con un Jure (fiore), simbolo di amore platonico e dell’inizio di una nuova vita.